Biblioteca della Camera dei deputati

Vai al contenuto

Sezione di navigazione

Menu di ausilio alla navigazione

--------------------------------------------

MENU DI NAVIGAZIONE PRINCIPALE

Vai al contenuto

INIZIO CONTENUTO

Presentazione

immagine presentazione biblioteca

La Biblioteca della Camera dei deputati è stata fondata nel 1848 come struttura di supporto del Parlamento subalpino. Nel corso della sua storia, ha costantemente svolto una funzione di raccolta ed elaborazione della documentazione al servizio dell'attività parlamentare ed è progressivamente divenuta una grande biblioteca, con circa un milione e trecentomila volumi, più di duemila periodici correnti, oltre cento banche dati. CONTINUA >>

Primo Piano

  • Mostra "Una ragazza di nome Nanda"

    In occasione del centenario della nascita di Fernanda Pivano, la Biblioteca della Camera ospita la mostra "Una ragazza di nome Nanda: parole, immagini, viaggi, incontri, memorie di Fernanda Pivano", promossa e realizzata dall'Associazione Carlo Bo con la collaborazione di Sapienza Università di Roma.

    L'esposizione ripercorre gli incontri capitali con i poeti e scrittori del Novecento, le scoperte letterarie, le traduzioni e i rapporti di amicizia con i cantautori italiani e stranieri. Tra i materiali esposti: volumi, riviste, articoli, foto, interviste sui maggiori temi d'interesse e di riflessioni della scrittrice.

    La mostra, con ingresso da Via del Seminario 76, resterà aperta fino al 25 ottobre, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18 (ingresso fino alle 17,30), sabato dalle 10 alle 12 (ingresso fino alle 11,30).

  • Corsi per gli utenti della Biblioteca

    A partire da ottobre nuovo ciclo di incontri di orientamento e formazione alla ricerca in biblioteca, in ambito sia tradizionale che elettronico, con particolare riferimento alle collezioni parlamentari e alla documentazione di fonte pubblica disponibile online. I corsi sono svolti congiuntamente dalla Biblioteca della Camera e dalla Biblioteca del Senato; le iscrizioni possono essere effettuate inviando una e-mail all'indirizzo polobibliotecario@parlamento.it.

    Vai al calendario